Il Giro d'Italia 2016 percorre L'Ardita cronoscalata dell'Alpe di Poti

 


Il 14 Maggio il Giro d'Italia 2016 passerà lungo il percorso dell'Ardita la storica cronoscalata dell'Alpe di Poti.
 
I ciclisti arriveranno da Anghiari nella località di Indicatore dove sarà posizionato l’altro traguardo volante, dopodiché si entrerà nell’abitato di Arezzo. Dopo un primo passaggio sulla linea d’arrivo in Via Ricasoli davanti al Duomo di Arezzo ed al parco "Il Prato" sede di Bicinfiera bisognerà affrontare un percorso non certo semplice. A San Polo inizierà la salita "L'Ardita" verso l’Alpe di Poti (2ª cat.), che misura 8,6 chilometri, di cui 6,4 chilometri sono in sterrato. 

La salita di Poti da San Polo, nel ciclismo è stata affrontata oltre cinquant’anni fa in qualche edizione di una cronoscalata per dilettanti. Sarà una tappa impegnativa, dove ci sarà bagarre tra i migliori, con tratti in salita su strada bianca, salendo verso Poti.

 

La prima volta il Giro d'Italia arrivò ad Arezzo nel 1925 col successo del grande Costante Girardengo. Tra i vincitori nella nostra città anche un fuoriclasse come Alfredo Binda. Da ricordare in anni più recenti, il successo di Sciandri nel 1992, il giorno che il grande Miguel Indurain conquistò la sua prima maglia rosa che consolidò il giorno dpo nella spettacolare cronometro Arezzo-Sansepolcro. Nelle ultime due occasioni i successi di Mario Cipollini, nel 1997 e nel 2003.

 

 


con la collaborazione


Grazie al Patrocino